Carenza di potassio sintomi: stanchezza, ma non solo

Carenza di potassio sintomi: stanchezza, ma non solo
Alimentazione e Integratori farmaciairis

Carenza di potassio sintomi

Se non si assume abbastanza potassio dall’alimentazione o si perde potassio a causa di diarrea o vomito, la carenza può farsi sentire con ipertensione, costipazione, problemi renali, debolezza muscolare, affaticamento e problemi cardiaci. Si parla allora di carenza di potassio, sintomi da valutare con attenzione per prendere adeguati provvedimenti.

Come capire la mancanza di potassio?

Il potassio è un nutriente essenziale di cui il corpo ha bisogno per un'ampia gamma di funzioni, compreso il battito cardiaco, una grave carenza si chiama ipokaliemia e si verifica quando i livelli di potassio scendono al di sotto dei valori stabiliti (3,6 millimoli per litro). Un piccolo calo spesso non causa sintomi, oppure solo sintomi lievi tra i quali:

  • stipsi,
  • palpitazioni,
  • affaticamento,
  • debolezza muscolare o spasmi,
  • formicolio o intorpidimento.

Un forte calo del livello di potassio può invece portare a ritmi cardiaci anormali, specialmente nelle persone già con malattie cardiache.

Carenza di potassio sintomi neurologici

Sintomi neurologici come:

  • delirio,
  • allucinazioni,
  • depressione o psicosi

possono accompagnare una grave ipokaliemia, casi estremi anche malattie letali come aritmie cardiache e paralisi muscolare perché i muscoli non sono in grado di contrarsi correttamente e potrebbero smettere di funzionare.

Carenza di potassio cosa mangiare

Il potassio si trova naturalmente in una vasta gamma di alimenti, tra cui frutta, verdura, carne, latticini, noci e cereali integrali. Il corpo assorbe intorno dall'85 al 90%d del potassio nelle fonti alimentari. Nel dettaglio gli alimenti ricchi di potassio sono:

  • albicocche secche
  • lenticchie cotte
  • prugne secche
  • succo d’arancia
  • banana
  • Latte con 1% di grassi
  • spinaci
  • yogurt alla frutta senza grassi
  • broccoli
  • riso integrale

Il modo migliore per una persona di assumere abbastanza potassio è seguire una dieta varia e salutare.

Carenza di sodio e potassio sintomi

Le patologie che possono causare carenza di sodio, chiamata iponatriemia, sono: gastroenterite, polmonite, anoressia nervosa, malattie renali, ipotiroidismo, morbo di Addison, insufficienza cardiaca congestizia, malattie del fegato, mieloma, carcinoma polmonare a piccole cellule, linfoma, ictus, tumore, meningite.

I sintomi di carenza lieve sono aspecifici, e le persone sono spesso asintomatiche. Il modo migliore per capire se ci sono carenze di sodio e potassio è fare un esame del sangue magari insieme a un elettrocardiogramma (ECG) per controllare il cuore.

Carenza di potassio e magnesio sintomi

Anche la carenza di magnesio potrebbe non avere sintomi evidenti, in casi gravi si potrebbero verificare:

  • contrazioni, in particolare nei muscoli facciali,
  • debolezza ed esaurimento,
  • nausea e vomito,
  • tremori,
  • stipsi,
  • convulsioni,
  • aritmie.

Cosa provoca la mancanza di magnesio e potassio?

Una vera carenza di questi minerali in genere non si sviluppa in persone sane, in ogni caso l’ipomagnesiemia può dipendere da una dieta carente, dal malfunzionamento dei reni o da un’altra patologia come una malattia digestiva (morbo di Crohn), la diarrea cronica oppure l’abuso di alcol che può portare a squilibri negli elettroliti.

Anche l’assunzione di determinati farmaci può determinare perdita di magnesio, come i farmaci antimicotici o diuretici, ad esempio.

Come alzare il potassio

Se si ha bisogno di aumentare la quantità di potassio nella dieta è bene fare scelte alimentari sane preferendo frutta e verdura fresca che sono ricche di potassio.

Cosa ci vuole per far salire il potassio?

L'assunzione di integratori di potassio di solito può risolvere il problema, da non dimenticare che, nei casi più gravi e senza un trattamento adeguato, un forte calo del livello di potassio può portare a gravi problemi del ritmo cardiaco.

  • Potassio: integratore alimentare in capsule.
  • Nutra Potassio: Integratore alimentare di potassio. Contribuisce al mantenimento della corretta pressione sanguigna e a normalizzare il battito cardiaco.
  • Vitadyn Magnesio e Potassio Alkalino è un Integratore alimentare per l'affaticamento, costituito di sali alcalini di magnesio e potassio. Il magnesio contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, all'equilibrio elettrolitico, al normale metabolismo energetico ed insieme al potassio alla normale funzione muscolare. Il potassio contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento di una normale pressione sanguigna. Contiene anche vitamina C utile per proteggere le cellule dallo stress ossidativo e per contribuire alla normale funzione del sistema immunitario.
  • Massigen Magnesio e Potassio è un integratore alimentare antiossidante indicato in tutti gli stati carenziali di magnesio e potassio dovuti a scarso apporto con la dieta, eccessiva sudorazione, attività fisica intensa, aumentato fabbisogno. Apporta le vitamine C ed E utili per proteggere le cellule dallo stress ossidativo.
  • Supradyn Magnesio e Potassio è un integratore alimentare rinforzante di vitamine e minerali, formulato per fornire un adeguato apporto di micronutrienti, particolarmente utili in carenza di questi elementi.
  • Massigen Magnesio e Potassio è un Integratore alimentare fortificante senza zucchero, con 5 sali di magnesio, 3 sali di potassio. È indicato in tutti gli stati carenziali di magnesio e potassio dovuti a scarso apporto con la dieta, attività fisica intensa, aumentato fabbisogno. Il magnesio può contribuire alla normale funzione muscolare e alla riduzione di stanchezza e affaticamento. Il potassio può aiutare a regolare il normale funzionamento del sistema nervoso e a evitare sbalzi di pressione del sangue.

Credit immagine: Adobe free stock